sabato 13 gennaio 2018

A-England Tudoresque collection: review and swatches

Ciao care ragazze! Oggi vi mostrerò l’ultima collezione di  A- England uscita da poco sul mercato e disponibile in Italia sul sito di Guerrillanails. Sono rimasta senza parole dalla bellezza di questa collezione e non vedo l’ora di condividere con voi gli swatches di 8 smalti “Tudoresque“, ispirati ai Tudors. 

A-England Tudoresque



La dinastia Tudor continua a suscitare l’interesse di biografi, di scrittori, di romanzieri e di sceneggiatori. 
Adina, la creatrice degli smalti indie A-England, si è ispirata alla storia di Enrico VIII e le sue 6 mogli per creare la collezione “Tudoresque”. 
Cominciamo con il re in questione - Enrico VIII e lo smalto a lui dedicato “Sir Loyal Heart”  

A-England Sir Loyal Heart

Enrico VIII da giovane era un uomo bello, affascinante ed allegro. Era ben istruito, amava la musica e sapeva suonare vari strumenti. È stato un personaggio formidabile sotto tanti punti di vista: per il vigore fisico, che lo faceva trionfare dei tornei cavallereschi, per la saggezza con cui regnò per moltissimi anni e per la sua crudeltà senza limiti né pentimenti.
Ma a farne un protagonista della storia inglese oltre ad uno degli uomini che di più hanno contribuito a mutarne il corso, fu la decisione di rompere con la Chiesa Cattolica e di fondarne una nuova, quella Anglicana. Viene però oggi ricordato soprattutto per le sue sei mogli e le loro “vicissitudini”.  Ironia della sorte, il suo soprannome cavalleresco nei tornei e nelle giostre era “Sir Loyal Heart” cioè “Signore dal Cuor Leale”... 
A-England Sir Loyal Heart

Questo smalto olografico marrone dal sottotono prugna è arricchito dalle minuscole particelle oro. È opaco già con la prima passata ed è subito entrato nella mio top 3 di questa collezione.

A-England Sir Loyal Heart

Passiamo alla prima moglie del re “Katherine of Aragon”, rappresentata da uno smalto olografico color oro antico.

A-England Katherine of Aragon

Caterina d’Aragona, figlia del re e della regina di Spagna, a soli 17 anni si ritrovò già vedova di Arturo, il fratello maggiore di Enrico VIII.  Il matrimonio combinato non fu consumato, e per ragioni politiche la principessa fu data in sposa al fratello minore, Enrico. Caterina aveva la carnagione molto chiara, i capelli biondo-rame e grandi occhi blu. Intelligente e religiosa, si rese popolare per opere benefiche e sobrietà. Fu patrona del umanesimo rinascimentale e la prima donna europea a ricoprire l’incarico di ambasciatore quando il re di Spagna si ritrovò senza. 
Dopo più di vent’anni di matrimonio e sei gravidanze, Caterina non diede figli maschi viventi al re ma solo un’unica figlia, Maria. Fissato con il desiderio di avere un’erede maschio legittimo ed innamorato di Anna Bolena, Enrico decise di annullare il matrimonio nonostante il rifiuto della Chiesa Cattolica, fondando così la Chiesa Anglicana e concedendosi il divorzio da solo. Caterina fino alla sua morte, in esilio, si considerò comunque l’unica vera regina ed ebbe un grande sostegno da parte del popolo. 

A-England Katherine of Aragon


Con due passata alla luce del giorno questo smalto è un nude beige elegante. Al sole vediamo la ricchezza dell broccato, l’oro dei vestiti di una vera regina. 

A-England Katherine of Aragon

Il prossimo smalto è “Anne Boleyn” ed è ispirato alla moglie più famosa di Enrico VIII. 

A-England Anne Boleyn

Anna Bolena fu la seconda moglie di Enrico VIII. Il re 35enne, ancora bello e deluso dalla sua attuale moglie, la notò tra le dame di corte e fu un colpo di fulmine. La giovane Anna non era una bellezza canonica, ma era affascinante, intelligente e ben istruita. Di carnagione scura con lunghi capelli e bellissimi occhi neri, era sicura di se e molto seducente. Ebbe la determinazione e l’astuzia di respingere le avance del re per lungo tempo, facendo così crescere la passione di Enrico al punto che pur di ottenere il divorzio e sposarla, ruppe i rapporti con la Chiesa Cattolica. Per questo motivo, da alcuni veniva considerata quasi una strega, capace di far perdere completamente la testa al re.
Anna diede ad Enrico VIII una figlia (la futura regina Elisabetta I) ma perse due figli maschi promessi al re. Orgogliosa e dal carattere forte, non lasciava perdere le scappatelle di Enrico, era diventata la regina “scomoda”. Anna Bolena fu condannata per tradimento, adulterio ed incesto con testimonianze estorte sotto tortura ai suoi presunti amanti ed a suo fratello, (tutti giustiziati) e venne decapitata dopo solo 3 anni di matrimonio.
A-England Anne Boleyn

Rosso scuro, passionale come come l’amore di Anna ed Enrico, come il simbolo del sangue versato. Classico e femminile alla luce diurna,  col sole diventa infuocato e fa perdere la testa. Opaco con 1 passata. 

A-England Anne Boleyn

“Jane Seymore” è il prossimo smalto dedicato alla terza moglie di Enrico VIII. 

A-England Jane Seymour

Jane Seymour divenne la terza moglie di Enrico VIII il giorno dopo la decapitazione di Anna Bolena. Da un po’ di tempo il re aveva messo gli occhi addosso a questa dama di corte così timida e docile, l’esatto opposto della sua attuale regina... Più giovane di lui di 15 anni, di famiglia nobile e numerosa, gli dava speranza di poter avere quell’erede maschio tanto agognato. Bionda dalla pelle molto chiara, Jane era semplice, forse anche troppo, sapeva appena leggere e scrivere ma era molto brava nel ricamo. La sua calma accondiscendenza conquistarono Enrico, stanco delle furiose liti con Anna Bolena.
Non si sa di certo se Jane abbia avuto un ruolo nella brutta fine di Anna, ma accettò subito di sposare il re. Molto religiosa, cercò di riavvicinare Enrico alla figlia avuta dal primo matrimonio, Maria, cattolica come lei e finalmente diede al re l’erede maschio, Edoardo VI. Morì pochi giorni dopo il parto, cosa purtroppo frequente all’epoca, regnando di fatto soltanto un’anno e mezzo. Fu compianta con sincerità sia dal popolo che da Enrico VIII, il quale ordinò di essere seppellito accanto a lei dopo la sua morte.
A-England Jane Seymour

È uno smalto dai toni naturali, un verde oliva scuro, arricchito dalle particelle olografiche e lo shimmer dorato e delicato. Un colore particolare, calmo, che io personalmente trovo molto speciale. 

A-England Jane Seymour 


“Anne of Clèves” è un rosa pallido, timido, che non si fa subito notare. Dedicato alla quarta moglie del re. 
A-England Anne of Clèves

Anna di Clèves, la quarta moglie di Enrico VIII, fu una scelta politica e non di cuore. Dopo due anni di lutto il re vedovo era pronto di risposarsi e si decise di cercare la futura regina all’estero tra i paesi protestanti, per assicurarsi alleanze in caso di guerra contro i paesi cattolici. Enrico vide il ritratto della duchessa tedesca Anna e scelse lei tra le tante pretendenti. La giovane era semplice, con minima istruzione e molto casta, non conosceva le usanze ed i costumi della corte inglese e non piacque ad Enrico sin dal primo incontro. Ma gli accordi politici già presi portarono Anna a diventare comunque la sua nuova regina.
Il matrimonio non fu mai consumato ed Enrico si lasciò anche sfuggire commenti non certo da galantuomo riguardo l’aspetto fisico e l’igiene personale della consorte, sebbene anche lui stesso fosse ormai 50enne, con piaghe alle gambe, di scarsa salute e sovrappeso. Dopo soli sei mesi di matrimonio le fu proposto il divorzio usando come scusa un vecchio fidanzamento che Anna ebbe all’età di 11 anni con Francesco di Lorena, ritenuto ancora vincolante, il che annullava di fatto il matrimonio con Enrico. Anna accettò il divorzio e fu nominata “sorella amatissima del re” ricevendo delle proprietà ed un vitalizio. Sopravvisse al re ed a tutte le sue future mogli, rimase in buoni rapporti con le figlie di Enrico e partecipò alla incoronazione di Maria I.
A-England Anne of Clèves

Questo smalto necessita 2 passate e nonostante un colore semplice ha una bellezza da scoprire.  È un nude rosa con una goccia di lilla che al sole diventa un gioiello brillante. Anche lui è nella mia top 3 di questa collezione. 

A-England Anne of Clèves

Il prossimo smalto, dedicato alla quinta moglie, è “Catherine Howard” e si fa notare subito per il suo colore turchese. 

A-England Catherine Howard



Caterina Howard era una damigella di Anna di Clèves e cugina di Anna Bolena. Aveva più o meno 18 anni, minuta, seducente, dai lineamenti delicati, fu subito notata dal re per la sua grazia e femminilità. Non si può parlare invece d’amore a prima vista da parte di lei per un re 50enne, obeso e dalla salute precaria ma vi fu sempre ammirazione e gratitudine.
Nobile ma povera Caterina passò l’adolescenza nella scuola della duchessa di Norfolk, allegra ed ingenua rimase coinvolta in qualche storia amorosa e non venne preparata per la vita di corte.

Non dotata di diplomazia si fece molti nemici, inoltre per amore o ricatto fece assumere Francis Dereham come segretario e mantenne rapporti con Thomas Culpeper, entrambi vecchi corteggiatori e forse amanti (alcuni fonti parlano addirittura degli abusi invece che del amore)...  Questo ebbe un ruolo cruciale nelle accuse dei suoi nemici per i quali non fu difficile scoprire il passato della ragazza e convincere Enrico VIII dell’avvenuto adulterio. Il re nonostante i sentimenti ancora accesi per la giovanissima moglie non potè ignorare tale comportamento ed alla fine Caterina appena 20enne, Dereham e Culpeper furono giustiziati.
A-England Catherine Howard

Uno smalto allegro, giovane e appariscente. Mi fa pensare al divertimento e alle vacanze con quel luccichio d’oro - come dei riflessi del sole nelle acque turchesi. Basta una sola passata per un colore pieno che non passerà inosservato. Anche questo smalto fa parte della mia top tre. 

A-England Catherine Howard

“Katherine Parr” è uno smalto tranquillo ed elegante, dedicato alla ultima moglie del re. 

A-England Katherine Parr


Katherine Parr è stata la sesta ed ultima moglie di Enrico VIII. Non era una giovane bellezza, aveva più di trent’anni e vedova di due precedenti matrimoni, era un po’ piccola, non snella ma elegante, ben istruita e coltissima, scrisse diversi libri ed imparò latino da sola. Enrico ne fu colpito e richiedeva la sua compagnia quando la sua malattia lo teneva immobilizzato. I due leggevano libri, facevano musica, parlavano di teologia, giocavano a carte, ecc. ed infine Enrico VIII decise di sposarla.
Caterina non potè sottrarsi nonostante il suo amore per Thomas Seymour (fratello di Jane Seymour). Per il re era sempre stata una confidente ed un’amica leale, sapeva spegnere gli eccessivi colpi di rabbia del marito e la sua paranoia. Per alcuni mesi governò con successo il paese mentre Enrico si trovava in Francia. Grazie alla sua intelligenza ed al suo sangue freddo, scampò alle accuse di eresia ed alla pena del rogo per le sue idee riformiste. La morte di Enrico VIII le portò sollievo, ricchezza, la possibilità di sottrarsi dalla corte e sposare finalmente Thomas Seymour con il quale ebbe una figlia, purtroppo morì per le complicanze subito dopo il parto.
A-England Katherine Parr

Questo blu olografico con un sottotono viola è opaco con una passata, ma io per dare più profondità ne ho fatti due.  È un colore che starebbe bene a tutte e con tutto. 

A-England Katherine Parr

Per ultimo ho lasciato lo smalto “The most happy” che ci fa ritornare ad Anna Bolena ed alla tradizione medioevale di scegliersi un motto. 

A-England The most happy
“La più felice” fu il motto scelto da Anna Bolena, la seconda moglie di Enrico VIII, quando divenne regina. 
Era giovane, innamorata e piena di belle speranze, purtroppo la felicità non durò a lungo e la sua storia finì nel peggiore dei modi. Furono sei le mogli del re, così diverse, ognuna desiderava la felicità ed ognuna ebbe un destino non semplice. 

A-England The most happy

Questo smalto del colore viola - regale, splendente e glorioso è dedicato un po’ a tutte le regine di Enrico VIII. 

A-England The most happy

Chi fu la moglie più felice, secondo voi? 
Quale storia vi ha colpito di più e quale è il vostro smalto preferito di questa collezione?
Vi ricordo che potete usare il mio codice sconto ZAYA10 sul sito Guerrillanails per avere 10% di sconto sugli smalti e tantissimi articoli per la nail art.

A-England Tudoresque


*I prodotti sono dei  "press sample".  La recensione riflette la mia personale e sincera opinione.
** Sono state usate alcune immagini della serie televesiva "I Tudors".

Altre collezioni di A-England:
Sargent's Vision
Tennyson's Romance

sabato 25 novembre 2017

“Hedonist” by Kinetics Nail Systems

Ciao carissime! 
Finalmente sono pronta per farvi vedere la collezione Pre Autunno/Inverno 2017 di Kinetics Nail Systems, chiamata “Hedonist”. 
Questa volta ho testato la linea di semipermanenti “Shield” ma gli stessi colori li potete trovare anche nella versione classica “Solar gel”.

Kinetics Shield Hedonist 


domenica 1 ottobre 2017

A-England Sargent's vision collection: review and swatches

Ciao care ragazze! 
Oggi vi parlerò dell'ultima collezione di smalti A-England, chiamata: "Sargent's vision"che si ispira al dipinto "Carnation, Lily, Lily, Rose" del pittore americano John Singer Sargent. 

A-England Sargent's vision

lunedì 11 settembre 2017

Born Pretty Store stamping plate BP L064 and top coat "No smudge"

Buongiorno care ragazze! Oggi vi mostro altri due prodotti di Born Pretty Store che mi sono stati mandati da recensire : 
Una piastra per stamping molto "geek" ed il top coat No smudge ideale per lo stamping! 
Born Pretty Store 

lunedì 19 giugno 2017

Born Pretty Stamping guide: review and nail art

Ciao carissime! Oggi vi parlerò di un prodotto uscito sul mercato da poco, che ho potuto provare grazie alla mia collaborazione con Born Pretty Store
Hi sweet girls! Today I'll show you something really new that I got a chance to try thanks to my collaboration with Born Pretty Store.

Born Pretty Stamping guide

martedì 6 giugno 2017

MAC Saint Germain: Review and swatches

Ciao care ragazze! Oggi vi faccio vedere uno smalto molto femminile di MAC Studio Nail Lacquer "Saint Germain"
Hi dear girls! Today I would like to show you a very feminine nail lacquer "Saint Gemain" by MAC Studio 

MAC Saint Germain

sabato 20 maggio 2017

Glossip spring/summer nail polish collection 2017. Review and swatches

Ciao bellezze! 
Chi mi segue su Instagram e Facebook avrà già notato dalle mie foto di manicure che possiedo svariati smalti della marca Glossip Milano, dei quali apprezzo particolarmente la vasta gamma di colori, la qualità ed il prezzo contenuto. 
Da poco è uscita la nuova collezione primavera/estate del 2017 con colori adatti soprattutto alle belle stagioni e vorrei mostrarvi tutte le 10 stupende tonalità.

Glossip